Chi siamo in realtà? Da dove arriva la stirpe umana?

una statuetta di madre rettiliana con bambino ritrovata nelle tombe del popolo Ubaid,che precedette i Sumeri nella stessa regione
una statuetta di madre rettiliana con bambino ritrovata nelle tombe del popolo Ubaid,che precedette i Sumeri nella stessa regione

 

Di seguito riporteremo le parole di David Icke nel suo libro “la guida di David Icke alla cospirazione globale[e come fermarla]”

 

I Sumeri ci hanno lasciato una chiara spiegazione riguardo alla fonte della loro conoscenza e della loro cultura. Le testimonianze vennero ritrovate migliaia di anni più tardi,a partire dalla metà dell’800, con la scoperta di decine di tavolette di argilla.

Vennero trovate all’incirca nel 2000 a.c, ma la storia che raccontano è antica di 240.000 anni e risale alle civiltà perdute dell’”Età dell’Oro”. Le Tavolette descrivono i pianeti del sistema solare,sial dul punto di vista numerico che dell’ambiente circostante. Raccontano come il Re Sargon venne trovato da bambino in una cesta trasportata dal fiume. Viene descritto il Diluvio Universale e un luogo chiamato E.DiN(“La Dimora dei Giusti”)

I Sumeri affermano che i fondatori della loro civiltà appartenevano ad una stirpe di esseri provenienti da qualche altro luogo e venuti in questo pianeta portando con sé una conoscenza e una tecnologia molto avanzate. I Sumeri chiamavano questi esseri “Anunna”. Il loro successivo nome semitico fu AN.UNNAK.KI (“Coloro che dal Cielo scesero sulla Terra”) e DIN.GIR (“I Giusti sui Razzi Scintillanti”) Anunna significa “Figli di An, il Re degli Anunna/Annunaki. Le Tavolette descrivono come gli Annunaki fondare una civiltà assai progredita che venne poi distrutta da catastrofi planetarie e inondazioni. Le Tavolette rivelano che gli Annunaki erano una razza rettiliana. Una Tavoletta descrive la venuta degli Annunaki: “I rettili in realtà discesero”.In Egitto il simbolo dei re Hyksos,originari di Sumer, era il serpente, e le famiglie reali egizie venivano spesso raffigurate con immagini rettiliane. Anche le famiglie che dominano attualmente si rappresentano con simbolo rettiliani, perché sono discendenti dei Nefilm, il risultato dell’incrocio tra gli umani e gli Annunaki rettiliani. Le tavolette descrivono in modo dettagliato come gli Annunaki si incrociarono con gli umani per creare una razza ibrida, una fusione di geni umani e rettiliani.

Le Tavolette dichiarano che il programma originale di riproduzione era diretto dal capo degli scienziati Annunaki,chiamato Enki, o “Signore delle Terra”(Ki=Terra) e dalla loro esperta di medicina,Ninkharsag, nota anche come Ninti(“Signora Vita”). Un altro nome con cui la si designò in seguito era Mammi,da cui derivarono “mamma” e “madre”.

Dopo molti tentativi falliti e alcune mostruose creazioni,indicano le Tavolette che Enki e Ninkharsag produssero un ibrido umano che i Sumeri chiamarono LU.LU(“Colui che è stato mischiato”), che pare coincidere con il biblico “Adamo”. Era il frutto della fusione del DNA degli Annunaki con quello della specie umana. E’ evidente che gli dèi sumeri(gli Annunaki) conoscevano il DNA. Possiamo vedere il loro simbolo raffiguarato in questa immagine.

Questo simbolo è tramandato dai popoli Greci e Romani col nome di Caduceo di Mercurio,o Hermes, attualmente simbolo della professione medica. La ali sulla sommità rappresentano cosa accade quando l’energia nota come “kundalini”(parola sanscrita che significa “attorcigliarsi come un serpente”) si sprigiona con forza e sale su per la colonna vertebrale,uscendo fuori attraverso il chakra della corona per connettersi alla Consapevolezza Infinita.

Il Caduceo simbolo della medicina nonché simbolo rettiliano
Il Caduceo simbolo della medicina nonché simbolo rettiliano